Brexit - FAQ per i venditori internazionali, esportazione nel Regno Unito

Questo articolo fornirà una guida in relazione alla Brexit e ai passi necessari per continuare a vendere ad acquirenti con sede nel Regno Unito
da qualsiasi parte del mondo.

Si prega di notare che tutte le richieste relative alle vendite internazionali, ai requisiti doganali e all'esportazione nel Regno Unito devono essere verificate tramite il governo del vostro paese e altre agenzie.

Prima di tutto, per qualsiasi azienda che attualmente vende nei mercati internazionali al di fuori dell'UE, il nuovo processo di vendita nel Regno Unito sarà molto simile.

Cosa posso aspettarmi e come posso prepararmi?

A partire dal 1° gennaio, il governo del Regno Unito attuerà autonomamente ulteriori cambiamenti introducendo una nuova IVA per il trattamento delle merci che arrivano in Gran Bretagna al di fuori del Regno Unito.

Questo garantisce che le merci provenienti da paesi UE e non UE siano importate allo stesso modo e che le imprese del Regno Unito non siano svantaggiate per quanto riguarda la concorrenza delle importazioni esenti da IVA.

Inoltre, migliorerà l'efficacia e semplificherà il processo di riscossione dell'IVA sulle merci importate e farà fronte al problema dei venditori all'estero che non pagano l'importo corretto dell'IVA sulle vendite di beni che si trovano già nel Regno Unito presso il punto vendita.

Quali regole cambiano in relazione alle dichiarazioni doganali?

Come previsto dall'attuale obbligo doganale quando si spediscono merci al di fuori dell'UE,
le dichiarazioni doganali saranno richieste per l'esportazione di prodotti nel Regno Unito.

È possibile effettuare le dichiarazioni da soli, ma la maggior parte delle aziende utilizzano un corriere, uno spedizioniere o un agente doganale.

Le stesse norme doganali e le stesse accise per le merci che circolano tra il Regno Unito e i paesi non UE si applicheranno alle merci che circolano tra il Regno Unito e i paesi UE.

Per garantire che la transizione delle merci dal vostro mercato interno al Regno Unito avvenga senza problemi, vi sarà richiesto di fornire informazioni essenziali di base, come ad esempio quali sono le merci, chi è la vostra azienda, come vengono spedite e chi è responsabile per la dogana, ecc.

Per quanto riguarda le soglie dell'IVA ed i suoi requisiti?

  • Spedizioni dall'impresa al cliente al di sotto di £135

Per i pacchi al di sotto o al valore di £135, invece di pagare l'IVA all'importazione alla dogana del Regno Unito, i venditori dovranno addebitare ai loro clienti il valore dell'IVA del Regno Unito al momento della vendita. Questo dovrà poi essere dichiarato attraverso la dichiarazione dell'IVA del Regno Unito.

  • Spedizioni dall'impresa al cliente al di sotto di £135

Per i pacchi di valore superiore a 135 sterline si applicano le normali tariffe. Per le merci importate nel Regno Unito, oltre alle dichiarazioni doganali devono essere contabilizzate anche l'IVA all'importazione.
E a partire dal 1° gennaio 2021 saranno inclusi i paesi dell'UE.

Per tutti i commercianti dell'UE, degli Stati Uniti o di altri mercati internazionali che vendono nel Regno Unito, essi saranno tenuti a registrarsi per l'IVA del Regno Unito per vendere in Gran Bretagna, preparare le dichiarazioni doganali in modo simile a quello che abbiamo menzionato sopra.

Per chiarire, questo sarà un requisito per qualsiasi Venditore Internazionale che desideri esportare nel Regno Unito, quindi include qualsiasi commerciante dell'UE, degli Stati Uniti e altre attività non basate nel Regno Unito.

Per registrarsi per l'IVA del Regno Unito, farlo presso Gov.uk.

Devo aggiornare il mio numero EORI Business?

Qualsiasi azienda con sede nell'UE, negli Stati Uniti e in altri paesi non britannici dovrà registrarsi per ottenere un numero EORI GB per esportare nel Regno Unito. Per le aziende con un numero EORI UE esistente, ciò significa registrarsi per un numero EORI GB specifico.

Questo sarà un requisito per tutte le aziende che esportano nel Regno Unito.

Per registrarsi per un numero GB EORI, farlo qui.

Cosa posso fare per ridurre al minimo l'impatto sulle spedizioni internazionali?

Fornite ai vostri corrieri dati completi e accurati per lo sdoganamento. Assicuratevi che
la vostra piattaforma di spedizione sia impostata per gestire i dati doganali.

Fate il possibile per ridurre al minimo il rischio che i pacchi dei clienti vengano trattenuti
alla dogana o rispediti al mittente, ad esempio i vostri sistemi di etichettatura e spedizione dovrebbero essere in grado di acquisire e fornire dati aggiuntivi come i codici SA e le descrizioni delle merci e il numero EORI specifico GB.

Riepilogo - Cosa c'è nella mia lista di cose da fare in questo momento come venditore internazionale che esporta nel Regno Unito?

  • Registrati per l'IVA del Regno Unito
  • Registrati per un numero GB EORI
  • Garantire che le dichiarazioni doganali soddisfino i requisiti per viaggiare con successo nel Regno Unito

Si prega di essere consapevoli del fatto che il contenuto di cui sopra non costituisce una consulenza legale e deve essere considerato un riassunto dei termini raccolti da fonti disponibili. Per garantire il rispetto di tutti i requisiti, si prega di fare riferimento alle agenzie governative comela Commissione europea; per ulteriori chiarimenti, consultare il sito web del governo del Regno Unito.

 

Commenti

Questo articolo è chiuso ai commenti.
Powered by Zendesk