Amazon Aggiornamento 2021

Questo articolo fornirà un aggiornamento sui cambiamenti dei processi di Amazon relativi alla vendita di beni da e per il Regno Unito dopo il 1° gennaio. 

Queste modifiche sono legate sia alle Condizioni standard di Amazon, sia alle implicazioni commerciali derivanti dall'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea (Brexit).

Di seguito è riportato un riepilogo di ciò che ci si può aspettare per il 2021:

1: A partire dal 1° gennaio 2021, i venditori di Amazon con sede nel Regno Unito dovranno fare dichiarazioni doganali quando esportano merci nell'UE. Per i venditori con sede internazionale che desiderano importare nel Regno Unito si applicherà lo stesso obbligo doganale che si applica alla spedizione di merci verso paesi al di fuori dell'UE.

Le modifiche relative ai processi di importazione ed esportazione internazionale si possono trovare nelle guide seguenti:

Brexit - FAQ's for UK Based Sellers

Brexit - FAQ per i venditori internazionali, esportazione nel Regno Unito

2: A causa dei cambiamenti di import/export (come spiegheranno gli articoli collegati sopra), i tempi di transito previsti possono potenzialmente cambiare e, di conseguenza, i tempi di consegna più lunghi ai clienti dovrebbero riflettere ciò aggiornando i "tempi di transito" nei modelli di spedizione del venditore.

3: Per i venditori che utilizzano il servizio FBA, per abilitare il processo di restituzione richiesto i venditori dovranno creare un ordine di rimozione ad un indirizzo che sia locale al luogo in cui è conservato l'inventario (Regno Unito o UE). Amazon fornisce assistenza in relazione al processo di reso FBA richiesto qui.

4: I venditori che desiderano immagazzinare le loro merci e venderle nell'UE devono essere registrati per l'IVA in almeno uno dei paesi dell'UE (quello in cui immagazzinano l'inventario se vendono con FBA), hanno anche bisogno di un numero EORI UE.

5: I venditori che importano merci nell'UE per la vendita successiva (senza stoccaggio) saranno generalmente tenuti a pagare l'IVA all'importazione (ed eventualmente il dazio all'importazione) all'autorità fiscale dove le merci sono importate.

Amazon conferma che non ci saranno cambiamenti per quanto riguarda gli SKU esistenti e i relativi codici a barre per i prodotti del Regno Unito e dell'UE. Anche la funzionalità BIL non sarà influenzata per le vendite internazionali, i venditori dovranno continuare a garantire che l'inventario sia disponibile sia nel Regno Unito che nell'UE.

Se al momento non stai utilizzando i nostri servizi eBay, Amazon o Cdiscount o se desideri passare dal nostro piano di prova a un abbonamento completo, contatta il nostro team di supporto per organizzare una demo e un'introduzione ai nostri servizi.

Commenti

Questo articolo è chiuso ai commenti.
Powered by Zendesk